oleandri bianchi

Originally posted on blog viaungarettidue:
stiamo seduti su quella vecchia panchina da anni che il tempo l’ha logorata consumata e non abbiamo ancora scelto dove andare, davanti il lago immobile con le sue poche onde e il lezzo di pesce da pescare e l’amore che sfiorisce come i fiori d’oleandro bianchi.

grande luna

finisce il giorno con la sua luce con le sue voci, scrivono i poeti della grande luna.

Crea il tuo sito web con WordPress.com
Crea il tuo sito